Focus Verso Expo Dubai 2020

In gara con Noi - Tender Lab
Milano - Bari - Bologna, 21, 22 e 23 maggio 2018

Con il roadshow “Verso Expo Dubai 2020” conclusosi oggi a Bologna dopo le tappe di Milano (21 maggio) e Bari (22 maggio) dei giorni scorsi, il progetto “In gara con noi” – Tender Lab, promosso dal MAECI e ideato e realizzato dall’Agenzia ICE, è giunto al suo quarto appuntamento dedicato alle opportunità di gara dei grandi eventi internazionali.

Con Expo 2020, Dubai aprirà le porte - dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021 - alla prima Esposizione Universale mai realizzata nella regione del Medio Oriente, Africa e Asia meridionale (MEASA) ed ospitata da un paese arabo, scegliendo come tema chiave “Connecting minds, creating future” che si declinerà in Opportunità, Mobilità e Sostenibilità.

La tre giorni è stata l’occasione per approfondire i numeri chiave di Expo Dubai: 25 milioni di visitatori attesi di cui il 70% internazionali, 7 mld USD di investimenti nel sito che ospiterà l’EXPO, 43 mld USD gli investimenti per infrastrutture e trasporti, 260 mld USD nel settore energetico, soprattutto solare, 16 nuovi centri commerciali del valore di 4 mld USD, 45.000 nuove unità abitative e 81.000 nuove stanze d’albergo. 
Nell’insieme un flusso di investimenti esteri tra i 100 e i 150 mld $ nelle costruzioni, nei servizi finanziari, infrastrutture e servizi IT.

IMG 20180523 100630

Dopo i saluti istituzionali dei rappresentanti della Regione Puglia ed Emilia Romagna e dei partner territoriali che hanno ospitato e supportato l’evento - Assolombarda, Confindustria Bari Bat, Confindustria Emilia Romagna ed Emilia Area Centro, oltre che dei promotori ed organizzatori MAECI ed ICE Agenzia, è intervenuto l’ospite emiratino SE Najeeb Al Ali, Direttore Esecutivo del Comitato organizzatore di Dubai Expo 2020 Bureau.

All’evento sono intervenuti anche il Commissario Generale di Sezione per l’Italia a Expo 2020 Dubai, Paolo Glisenti che nella tappa di Milano, ha siglato con il Direttore Generale dell’ICE, Piergiorgio Borgogelli, un Accordo quadro operativo per attività di collaborazione a supporto della partecipazione delle imprese italiane alle opportunità di Expo 2020. Nelle tappe di Bari e Bologna, il suo Vice, Min. Stefano Ravagnan, ha fornito altresì un quadro esaustivo sulla strategia e sullo state dell’arte della partecipazione italiana ad Expo, segnalando che è già attivo un portale con le prime opportunità e concorsi di idee per servizi.

I lavori sono entrati poi nel vivo con la presentazione del Direttore di ICE Dubai Gianpaolo Bruno che ha tracciato una panoramica sul mercato emiratino e sulle opportunità di affari di Expo 2020 Dubai. Tra i settori prioritari infrastrutture viarie, aeroportuali, urbane, idriche ed elettriche, costruzioni e arredo design, ICT, telecomunicazioni e trattamento rifiuti, ma anche beni di lusso e servizi come ospitalità e gestione eventi, marketing e comunicazione, logistica, servizi tecnico-professionale. 

A seguire l’intervento di Richard McGuire, Vice Presidente Procurement Expo 2020, l’ospite più atteso, che ha illustrato la strategia del procurement ispirata a tre criteri chiave: trasparenza, semplicità ed inclusione ed il funzionamento del portale: https://esource.expo2020dubai.ae/esop/uae-e20-host/public/web/login.jst che ad oggi conta 21.500 aziende registrate, di cui il 71% PMI ed oltre 800 italiane, prevalentemente di servizi. Per le PMI, cui sono riservati il 20% dei fondi stanziati, sono previste condizioni speciali tra cui pagamenti anticipati per beni e servizi fino al 50% e al 20%, anche a mezzo assegni bancari e dilazioni di pagamento a 30 giorni.

IMG 20180523 102743

Infine, sono stati approfonditi gli aspetti tecnico- legali per operare sul mercato EAU con l’Avv. Daniela Di Francia, Presidente Associazione Italia – Dubai e gli strumenti SACE per EXPO 2020 Dubai con gli interventi dei rappresentanti istituzionali e regionali di SACE. In chiusura, il programma ha previsto a Bari la testimonzianza aziendale di Michele Diaferia, A.D. della ITEL Telecomunicazioni srl ed una sessione di domande e risposte. Infine, in ciascuna delle tre tappe (Milano, Bari e Bologna) si sono svolti circa 118 incontri B2B organizzati con i relatori presenti e le oltre 396 aziende partecipanti (257 a Milano, 59 a Bari e 80 a Bologna).

Calendario

2019 © Export Training - ICE Agenzia