ICE EXPORT LAB PER LE REGIONI DELLA CONVERGENZA (PIANO EXPORT SUD) 

La linea di intervento “ICE EXPORT LAB” consiste in un percorso formativo riservato alle imprese della Regioni della Convergenza, che si svolge nell'arco di circa 15 mesi, ed è articolato in 3 fasi:
  1. formazione in aula, in cui si affrontano le principali tematiche relative ai processi di internazionalizzazione (marketing internazionale, business plan, tecniche di commercio estero, contrattualistica e pagamenti internazionali) 
  2. affiancamento personalizzato in azienda, da parte di esperti di internazionalizzazione. L’affiancamento è finalizzato ad ottenere un primo “check-up” aziendale, per verificare l’efficacia di alcuni processi interni, e alla successiva elaborazione di un piano strategico di penetrazione in un mercato estero prescelto. 
  3. incubazione all'estero (sondaggio delle opportunità di business e avvio di azioni commerciali), durante la quale le imprese potranno rendere operativo il progetto di penetrazione del mercato target con il supporto fornito dagli analisti di mercato della Rete Estera dell’ICE – Agenzia.
Possono partecipare alle azioni previste dal Piano le micro, piccole e medie imprese (MPMI), regolarmente iscritte al registro delle imprese della CCIAA che:
  1. abbiano sede operativa in una delle Regioni della Convergenza; 
  2. non si trovino in situazioni di morosità con l’Agenzia-ICE; 
  3. siano in regola con le norme vigenti in materia fiscale, assistenziale e previdenziale, 
  4. siano in possesso di potenzialità di internazionalizzazione e capacità di apertura verso il mercato, ossia rispettare i seguenti requisiti minimi: 
  5. avere un sito internet o, in alternativa, essere presente con una pagina informativa in un social network; 
  6. essere in grado di garantire una risposta telematica (es: posta elettronica) almeno in una lingua straniera alle richieste provenienti da interlocutori esteri. 
  7. non siano in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata; 
  8. abbiano registrato un fatturato minimo di Euro 100.000 nel precedente esercizio; 
  9. che dispongano di almeno una risorsa umana dedicata all'Export, con conoscenza della lingua inglese.