Al via in Rwanda “Lab - Innova for Africa”

Progetto per sostenere lo sviluppo dell’agro-food nel Continente Africano e promuovere trasferimento tecnologico Made in Italy

Kigali (Rwanda), 21 gennaio 2020

Si inaugura a Kigali (Rwanda) presso la sede di NAEB (National Agricultural Export Board) la prima tappa della seconda edizione di “Lab Innova for Africa”, un programma integrato di
formazione tecnico manageriale promosso da ICE Agenzia nel settore agrifood. Il progetto punta su formazione manageriale, innovazione e trasferimento tecnologico nel settore agricolo e agroindustriale africano, per accrescere l’imprenditorialità e la competitività delle imprese africane, al fine di sostenere il processo di transizione verso un’economia export oriented ed aumentare le opportunità di business con l’Italia, leader nella trasformazione e nel packaging alimentare.

L’agricoltura è stata da sempre il perno dell’economia ruandese, contribuendo ad un terzo del PIL ed impiegando circa il 70% della popolazione attiva. Rimane il settore prioritario della Vision 2050 del governo ruandese, che mira a sostituire l’agricoltura di sussistenza con un’agricoltura commerciale interamente monetizzata e ad alta tecnologia entro il 2050 I principali prodotti agricoli esportati sono: caffè, tea, e alcuni prodotti a valore aggiunto quali pomodori in scatola, miele, fagiolini, frutto della passione, noci macadamia e funghi.
Il Paese offre diversi vantaggi nell’agricoltura. L’altitudine e le temperature consentono la coltivazione durante tutto l’anno. Nel 2018 uno studio della USAID (L’Agenzia degli Stati Uniti per lo Sviluppo Internazionale) ha identificato opportunità di export nelle coltivazioni di frutto della passione, taccole, peperoncini.

 

Durante i check up aziendali condotti dai due esperti della Faculty ICE sono emerse imprese con un forte potenziale per l’export, produttrici di frutta tropicale, agrumi, cereali e leguminose, che necessitano di un accompagnamento soprattutto per gli aspetti manageriali e di adeguamento agli standard qualitativi.

Il corso è stato inaugurato da Mr. Lloyd le Page, Consigliere dell’Amministratore Delegato
di NAEB e dalla Dr.ssa Simona Autuori, Direttore di ICE Addis Abeba.

La fase di aula proseguirà fino al venerdì 24 gennaio sotto la guida di docenti della Faculty
ICE ed esperti locali sui principali aspetti dell’internazionalizzazione: Strategia, Negoziazione e comunicazione, Marketing internazionale, Food safety, Logistica, Contrattualistica internazionale, Incoterms e Pagamenti internazionali, Innovazione e trasferimento tecnologico.

Il programma di LAB INNOVA tappa Rwanda proseguirà a maggio 2020 con uno Study tour in Italia, in concomitanza con la fiera MACFRUT di Rimini con visite guidate in fiera e ad aziende italiane del distretto, incontri B2B, sessioni in aula su Business plan e Access to finance, e coaching finale di esperti specializzati della Faculty ICE con l’obiettivo di accompagnare le aziende nel partenariato con imprese italiane e/o ruandesi per accedere a finanziamenti europei ed internazionali.

Il funzionario incaricato
Giorgia Evangelisti

     

 

 

 

 

Calendario

2020 © Export Training - ICE Agenzia